Archivio mensile:aprile 2012

E’ MERAVIGLIOSO


È meraviglioso imparare dal pianto
Alzarsi al mattino sapendo cosa fare,
Amare i ricordi…

È meraviglioso sorridere ai problemi
Lottare per ciò che vuoi
Accogliere tutto con amore
Trasformare i tuoi sogni in realtà.

È meraviglioso dimostrare il tuo amore
Assumerti la responsabilità dei tuoi debiti e del tuo umore

È meraviglioso essere grato ai tuoi amici stando loro vicino
Capendo ciò che avete vissuto insieme e
chiamandoli anche solo per un saluto

È meraviglioso fare le cose per te stesso
Credere in Dio e creare il tuo destino
Amare la vita ed essere coerenti
Vivere ogni giorno FELICE di ogni respiro

È meraviglioso sentire la mancanza di qualcuno con gioia
Ricordare i suoi occhi e la sua risata anche se le vostre strade si sono divise

È meraviglioso ricordare il tuo passato
E coglierne il meglio per sfruttarlo nel presente
È meraviglioso capire le persone
Pensare che le loro vite valgono QUANTO la tua
E sapere che ognuno ha il suo cammino e la sua gioia

È meraviglioso creare la tua storia
Ringraziare Dio per la tua vita,
Avere dei momenti per la gente che ha bisogno di te
Capire che ciò che la vita ti da è un gran dono.

È meraviglioso cercare la tua felicita’
Vivere la tua vita con un atteggiamento positivo
Pensare che puoi essere migliore
Sentire che TU PUOI FARE LA DIFFERENZA in questo mondo.

Rivisitazione in chiave EFFICACE di Rachele Di Bona del testo di
ALFREDO CUERVO BARRERO

MADRE, SPIRITO ED EGO.

Ci sono due bambini stretti tra le pareti dell’utero materno che parlano tra loro, due gemelli uno si chiama Spirito e l’altro Ego.

Spirito dice a Ego:

“So che per te sarà difficile da accettare, ma credo veramente che dopo la nascita ci sia una vita.”

Ego risponde:

“Non essere ridicolo. Guardati attorno. Non esiste altro che questo. Perchè devi sempre pensare a qualcosa che stà oltre questa realtà? Nella vita devi accettare il tuo destino. Mettiti comodo e dimentica tutte queste sciocchezze sulla vita dopo la nascita.”

Spirito si tranquillizza per un pò, ma la sua voce interiore non sa rimanere silenziosa a lungo e gli dice:

“Ego, adesso non arrabiarti, ma ho qualcos’altro da dire. Io credo anche che esista una Madre”

“Una Madre?”

scoppia a ridere Ego…

“Come fai a essere così assurdo? Non hai mai visto una Madre. Perchè non puoi accettare l’idea che non esista altro che questo? L’Idea di una madre è folle. Tu sei qui, solo con me. Questa è la realtà. Adesso afferra saldamente quel cordone, và nel tuo angolo e smettila di essere così stupido. Credimi, non c’è nessuna Madre.”

Riluttante Spirito interrompe la conversazione con Ego, ma la sua inquietudine ha ben presto la meglio.e dice:

“Ego”,

implora…

“per favore, ascolta senza rifiutare la mia idea. In qualche modo io sento che le costanti pressioni che entrambi avvertiamo, quei movimenti che a volte ci fanno stare scomodi, quei continui cambiamenti di posizione e quella sensazione di essere sempre più avviluppati via via che cresciamo, ci preparano per un posto di luce splendente, e noi lo sperimenteremo molto presto”

“Adesso capisco che sei completamente pazzo”

risponde Ego

“Finora hai conosciuto soltanto il buio. Non hai mai visto la luce. Come può anche solo sfiorarti una simile idea? I movimenti e le pressioni che senti sono la tua realtà.

Tu sei un essere distinti e separato. Questo è il tuo viaggio. Oscurità e pressioni e la sensazione di essere avviluppato fanno parte della tua vita. Dovrai combattere finché vivrai. Ora afferra il tuo cordone e stai tranquillo, per favore”

Spirito si rilassa per un pò, ma poi sbotta un’altra volta.

“Ego, ho ancora una cosa da dire, una sola e poi non ti annoierò più”.

“Continua”

risponde Ego impaziente

“Io credo che tutte queste pressioni e questa scomodità non solo ci condurranno verso una luce celestiale nuova, ma che quando la sperimenteremo, incontreremo la Madre faccia a faccia e conosceremo un’estasi che supera qualsiasi cosa abbiamo sperimentato fino a questo momento”

“Sei veramente matto, Spirito. Ora ne sono profondamente convinto”.

Il fatto che noi non VEDIAMO fisicamente le cose non vuol dire che non ESISTANO, anche l’aria non è visibile ai nostri occhi eppure è l’elemento principale che ci permette di vivere…

Noi siamo molto di più di quello che riusciamo a VEDERE e per VEDERE veramente basta aprire ed attivare l’occhio più saggio… IL CUORE!!!

BUONA VITA!!!!


Tantissimi auguri a tutti di una Pasqua di vera RINASCITA!!!
Bacio!!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: